Info Prodotti

BORDI ADESIVI

I bordi adesivi sono realizzati in carta grossa preincollata da 130 gr/mq.

ATTENZIONE! LA CARTA GROSSA PREINCOLLATA ADESIVA NON É LA CARTA SILICONATA AUTOADESIVA.

Carta grossa - è carta da parati di medio spessore (130 gr/mq), non vinilica, non lavabile. La carta è lucida e si applica su muri o su qualsiasi altra superficie (legno, cartongesso, piastrelle, vetro, plastica). Può essere resa lavabile (dopo l'installazione) con l'applicazione di una lacca lucida, trasparente per esterni (esempio: "flatting").

NON RESISTENTE AD UMIDITA' SUPERIORE AL 20%


GIGANTOGRAFIE, FOTOMURALES

Gigantografie, fotomurales sono stampe digitali ad alta risoluzione in diversi formati.

Tipi di carta da parati usati per la stampa di gigantografie:
 
1) Carta standard - è carta sottile (110 gr/mq), non vinilica, non lavabile. La carta è lucida e si applica su muri o su qualsiasi altra superficie assorbente con una semplice colla per carta da parati. Per pareti in altri materiali (piastrelle, vetro, plastica, metallo) è necessaria una colla sintetica. Può essere resa lavabile (dopo l'installazione) con l'applicazione di una lacca lucida o opaca, trasparente per esterni (esempio: "flatting")

2) Carta grossa - è carta di medio spessore (130 gr/mq), non vinilica, non lavabile. La carta è lucida e si applica su muri o su qualsiasi altra superficie assorbente con una semplice colla per carta da parati. Per pareti in altri materiali (piastrelle, vetro, plastica, metallo) è necessaria una colla sintetica. Può essere resa lavabile (dopo l'installazione) con l'applicazione di una lacca lucida o opaca, trasparente per esterni (esempio: "flatting")

3) Carta lux - è carta di spessore large (140 gr/mq), non vinilica, lavabile, non fliselinica. La carta è lucida e si applica su muri o su qualsiasi altra superficie assorbente con una semplice colla per carta da parati. Per pareti in altri materiali (piastrelle, vetro, plastica, metallo) è necessaria una colla sintetica.

4) Carta autoadesiva siliconata - è carta da parati autoadesiva (280 gr/mq), vinilica, lavabile, non fliselinica. La carta è lucida. Le gigantografie autoadesive si applicano su muri o su qualsiasi altra superficie (legno, cartongesso, piastrelle, vetro, plastica, metallo) senza colla. Le gigantografie possono essere applicate all'interno ed all'esterno. Resistente agli agenti atmosferici, e completamente lavabile.

5) Carta Fotografica - è carta da parati di grosso spessore (150 gr/mq), non vinilica, non lavabile, semilucida. La gigantografia si applica su muri o su qualsiasi altra superficie assorbente con una semplice colla per carta da parati. Per pareti in altri materiali (piastrelle, vetro, plastica, metallo) è necessaria una colla sintetica. Può essere resa lavabile (dopo l'installazione) con l'applicazione di una lacca lucida o opaca, trasparente per esterni (esempio: "flatting")

6) Carta da parati su Fliselina (tessuto non tessuto), lavabile, effetto vellutato, effetto tela - spessore extra (140 gr/mq). Questo tipo di carta si applica su muri o su qualsiasi altra superficie assorbente con una semplice colla per carta da parati. Per pareti in altri materiali (piastrelle, vetro, plastica, metallo) è necessaria una colla sintetica.

7) Carta da parati vinilica con effetto seta, lavabile - spessore maxi (400 gr/mq). Questo tipo di carta si applica sui muri o su qualsiasi altra superficie assorbente con una semplice colla per carta da parati. Per pareti in altri materiali (piastrelle, vetro, plastica, metallo) è necessaria una colla sintetica.

Fliselina TNT

La Fliselina TNT è un Tessuto non tessuto, privo cioè dei tradizionali elementi di ordito e trama, costruito con fibre artificiali e sintetiche. Di aspetto simile al feltro, ma molto più sottile e leggero, può avere consistenza molto rigida.


CARTA DA PARATI

La carta da parati è un tipo di carta usato per il rivestimento di pareti e può essere in vari materiali come lino, cellulosa, PVC, nylon e altri tipi di fibre.
 

Cenni storici

Sin dai tempi più antichi l'uomo ha sentito la necessità di ornare le pareti, tant'è che in tutte le civiltà le classi più agiate (specie la nobiltà e la borghesia) decoravano le pareti della propria casa con tendaggi, affreschi, rivestimenti in legno, stucco o cuoio. Durante il Medioevo in Europa si diffuse la tradizione araba degli arazzi, cioè particolari tappeti da parete che ornavano tutte le più importanti corti europee. L'arazzo, pertanto, può essere considerato come il più vicino parente della carta da parati.
 

Verso il XII secolo, durante la rivoluzione commerciale, in Europa si iniziò a importare la carta dalla Cina. Proprio in Europa nacque poi l'usanza di dipingere la carta per poi applicarla alle pareti. Fino alla diffusione delle macchine industriali, la carta da parati veniva ornata a mano o con complicati rulli artigianali. Oggi la carta da parati si acquista in rotoli. Nel corso degli anni anche la carta da parati è oggetto di mode che seguono le correnti artistiche e culturali del periodo, proprio come l'abbigliamento. Dei tempi nostri possiamo ricordare gli anni '70 come il periodo di maggiore diffusione di questa tecnica di rivestimento delle pareti domestiche, sia in Italia che in altri paesi.

La carta da parati e la sua applicazione è molto più economica del medesimo soggetto eseguito dalla mano di un’artista. La carta da parati è di facile e rapida installazione ed ha una lunga resa nel tempo. Tra le varie carte oggi disponibili, segnaliamo anche quelle destinate agli ambienti umidi (docce, hammam..) o in ambienti esterni soggetti ad agenti atmosferici. La carta da parati è un prodotto a basso impatto ambientale.